COLTIVAZIONE

La fertilità del suolo e la sua attività biologica vengono mantenute e incrementate ogni anno attraverso la rotazione colturale tra frumento duro e leguminose, colture miglioratrici per eccellenza. Sono in grado di fissare l’azoto atmosferico nelle radici trasformandolo in sostanza organica grazie alla presenza di alcuni microorganismi che vivono in simbiosi con l’apparato radicale della pianta, in modo da garantire produzioni ottimali. L’interramento dei relativi residui colturali favorisce la mobilizzazione di elementi minerali poco mobili come il fosforo e il potassio.

 

LEGUMI BIOLOGICI

In linea con la scelta di voler riscoprire le tradizionali colture del territorio pugliese, l’azienda Viscanti ha privilegiato la coltivazione di leguminose autoctone dell’Alta Murgia quali: la lenticchia di Altamura, dalla forma nettamente più grande rispetto a quella comunemente conosciuta e dal colore tendente al verde; i ceci bianchi e neri dalla forma irregolare e dalla superficie più rugosa rispetto alla classica tipologia e la cicerchia, antichissimo legume della tradizione agricola, in passato utilizzato in sostituzione di alimenti più elaborati.